Steve Canyon – The Complete Series #1 (comic books)

Steve Canyon - The Complete Series #1È finalmente uscito, il , questo interessante volume edito dalla Hermes Press che ristampa tutti i comic books di Steve Canyon editi dalla Western/Dell negli anni Cinquanta.

Come promesso, le sette storie proposte (provenienti rispettivamente dai Four Color n. 519, 578, 641, 737, 804, 939 e 1033) sono state restaurate nei limiti del possibile e un confronto diretto con i fumetti originali rivela subito che la qualità è stata sicuramente migliorata. Naturalmente la fonte per questa edizione sono stati i fumetti stessi e facendo attenzione è facile riconoscere quali numeri avessero una qualità di stampa migliore – gli ultimi rispetto ai primi – o quali pagine fossero state in origine pubblicate in terza e quarta di copertina degli albi visto che ora queste pagine hanno la qualità più alta di tutte.)

Le storie sono migliori di quanto si potrebbe immaginare. Certo, non sono sempre all’altezza della striscia di Caniff, ma lo spirito del personaggio rimane immutato, le storie sono ben scritto e anche i disegni sono molto buoni… e si può riconoscere la mano di Caniff in certe espressioni del viso.

Come rivela John Ellis nell’interessantissima introduzione al volume, infatti, Caniff pur non essendo l’autore materiale dei disegni di questi fumetti (i disegnatori erano William Overgard e Ray Bailey), ci ha sicuramente messo mano per renderli più uniformi e simili a quelli delle sue strisce, soprattutto per quanto riguarda l’inchiostratura delle espressioni di Steve. Ed è anche probabile che la prima di queste storie – di cui non si conosce con certezza l’autore – fosse stata scritta direttamente da Caniff, visto che il suo coinvolgimento in questo primo numero era stato molto alto. Gli altri numeri si sa che sono stati scritti da Paul S. Newman, prolificissimo autore da guinness dei primati. L’introduzione è piena di dettagli su come la serie è nata e sul coinvolgimento di Caniff… varrebbe la pena di comprare questo volume anche solo per l’introduzione!

Sicuramente un volume consigliato a tutti i fan di Caniff e a tutti gli amanti dei fumetti anni 50 o dell’avventura. Potete acquistarlo su Amazon, The Book Depository o Amazon.co.uk.

Al volume dovrebbe seguire il prossimo anno un secondo volume, con la ristampa dei comic books editi dalla Harvey. Restiamo invece ora in attesa del volume dedicato a Male Call sempre della Hermes Press.

Milton Caniff in mostra a Parigi

Mostra Caniff Parigi.Ringraziamo Luca Boschi per la segnalazione di questa mostra dedicata a Milton Caniff che resterà aperta dal 19 maggio all’11 giugno 2011 alla Galerie 9e ART di Parigi.

Sul sito della galleria non ci sono molte informazioni aggiuntive, ma se qualcuno è in zona sicuramente il consiglio è di andare a vederla, perché non capita tutti i giorni di vedere originali di Caniff!

Caniff: A Visual Biography

Caniff: A Visua Biography.Ridiamo un po’ di vita al sito! Dopo un po’ di pulizia grafica, iniziamo anche a postare qualche news…

L’IDW ha annunciato la prossima uscita di un nuovo volume caniffiano, “Caniff: A Visual Biography”. Come annuncia il titolo, questa è una monografia di grandi dimensioni (28×28 cm, 328 pagine) a cura di Dean Mullaney (curatore anche dell’ottima edizione di Terry and the Pirates, uscita qualche anno fa.

Nell’annuncio della IDW si legge:

Realizzato con accesso completo agli estesi archivi personali di Caniff della Ohio State University e con la collaborazione degli eredi, questo enorme volume riproduce i disegni originali di centinaia di fumetti, illustrazioni, schizzi a matita… inclusi molti mai riprodotti prima. In aggiunta alle sue tre famose striscie, vengono qui riportati i suoi disegni da bambino, gli inizi della sua carriera come fumettista dei quotidiani, i suoi significativi contributi alla guerra negli anni Quaranta e la sua continuativa collaborazione con l’Aeronautica, i Boy Scout e altre organizzazioni.

Mullanay ha appena dedicato un post del blog dell’American Library of Comics al volume che si può già prenotare su Amazon. Uscirà il 12 luglio.